Il disturbo da stress post traumatico (PTSD) si sviluppa in seguito all’esposizione ad un evento stressante o traumatico che la persona ha vissuto direttamente o a cui ha assistito, in cui si è sentita in grave pericolo, ha provato dolore o malessere, orrore o senso di impotenza. Tramite l’EMDR è possibile un trattamento efficace e veloce, riconosciuto a livello internazionale come una delle “best practice” per il trattamento del Trauma e dei traumi.

Gli eventi traumatici più comuni sono:

  • esperienze di guerra
  • aggressioni fisiche o abusi sessuali
  • incidenti stradali o aerei
  • uccisioni o ferimenti o lutti violenti
  • emarginazioni e umiliazioni sul posto di lavoro
  • incendi, terremoti, inondazioni e uragani

Tali eventi traumatici producono in tutti gli individui che li subiscono forti reazioni emotive in concomitanza e immediatamente dopo l’evento. Nella maggioranza dei casi le persone si riprendono e tornano gradualmente alla normalità. In alcuni casi invece la persona comincia, anche a mesi o anni di distanza, a mostrare i sintomi del disturbo post-traumatico:

  • ricordi o immagini angosciose dell’evento, incubi, flashback
  • ansia, rabbia, senso di colpa, sudorazione, tensione al riaffiorare del ricordo
  • evitamento di tutto ciò che ricorda l’evento, demoralizzazione, vuoti di memoria, difficoltà nell’immaginare il futuro
  • disturbi del sonno,problemi di concentrazione, continuo stato di allarme

Secondo il modello AIP (Adaptive Information Processing) che affronta i ricordi non elaborati che possono dare origine a molte disfunzioni, la ricerca ha mostrato come tutti gli essere umani hanno un sistema fisiologico di elaborazione dell’informazione per affrontare la molteplicità di elementi dell’esperienza e immagazzinare i ricordi un una forma accessibile e funzionale. Le esperienze traumatiche o stressanti però possono essere memorizzate come ricordi disfunzionali, per l’impatto emotivo vissuto al momento dell’esperienza, dando origine ai sintomi disfunzionali post-traumatici.

Trattamento del trauma con EMDR

Durante il trattamento vengono affrontati nell’immediato i sintomi ansiosi tramite tecniche di rilassamento congiunte con il debriefing cognitivo dell’evento traumatico e la gestione dei possibili stati dissociativi connessi. Successivamente appare fondamentale affrontare l’evitamento delle situazioni temute e successivamente eventuali pensieri di colpevolizzazione, rifiuto o umiliazione.

Tecniche cognitivo comportamentali più recenti ed efficaci prevendo protocolli specifici di trattamento tramite il protocollo della EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) che viene offerto dagli psicologi psicoterapeuti dello Studio. Tale trattamento innovativo facilita la risoluzione di sintomi e del disagio emotivo legati a esperienze di vita stressanti e traumatiche.

emdrQuesto metodo si costituisce come un approccio psicoterapico interattivo e standardizzato, scientificamente comprovato da numerosi studi randomizzati controllati condotti su pazienti traumatizzati e documentato in centinaia di pubblicazioni.  Il cambiamento terapeutico che si riscontra dopo un trattamento con l’EMDR è il risultato della elaborazione di queste esperienze nella direzione di una risoluzione adattiva e un alleviamento dei sintomi.

Numerosi studi neurofisiologici hanno documentato i rapidi effetti post-trattamento EMDR. Questo trattamento rappresenta ad oggi una delle uniche due forme raccomandate dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (2013), dall’APA e dalle linee guida internazionali per il trattamento del disturbo post-traumatico da stress.

Radio Intervista Live Social Radio Verona

Di seguito una breve intervista divulgativa sull’utilizzo dell’EMDR nel trattamento dei traumi e degli eventi traumatici della vita.